Skip links

ecco IL MODO per gestire il tuo personale

Ciao,

continuiamo a parlare di persone.

Le risorse umane sono IL PROBLEMA di questi anni quindi cerchiamo di risolverlo.

O almeno di gestirlo.

Cosa vuol dire gestire qualcosa?

Se strategia vuol dire avere un obiettivo e una serie di passi concreti per raggiungerlo, la gestione è la messa in pratica di questi passi concreti.

Per la gestione delle risorse umane sarebbero centinaia le attività da fare.

Ma non voglia annoiarti con un sacco di cose che non farai mai o con della gran teoria che, alla fine, non ti serve a niente.

Quindi voglio scriverti 5 “momenti” gestionali e per ognuno 3 attività da fare.

Se mi ricordo ancora la matematica di 3a elementare sono 5 momenti x 3 attività = 15 attività da fare, precise e specifiche.

Iniziamo.

1. RICERCA = devi trovare dello staff e decidi di metterti a cercarlo

– Scrivi(ti) esattamente cosa stai cercando: devi avere MOLTO ben chiaro esattamente cosa ti serve.

Qual è il nome del ruolo, quali attività deve svolgere, quali sono le caratteristiche MINIME che deve avere, quali sono le caratteristiche desiderabili.

Scrivi tutti PRIMA per te e POI vai a creare l’annuncio.

Fatti delle domande su quanto hai scritto (”perché ho bisogno di qualcuno che sappia usare Protel? Se non lo sa usare quanto ci mette ad imparare? Allora è una caratteristica minima o desiderata?”)

– Definisci(ti) con precisione cosa offri.

Stipendio netto, premi di produzione, vitto e alloggio, extra.

Una volta che sai tutto questo con precisione puoi creare l’annuncio. In questo annuncio potrai scrivere per bene qual è il VALORE che offri alle persone che vorranno venire a lavorare con te.

Ricordati che quando offri più valore ai clienti attiri quelli disposti a pagare di più, quando offri più valore ai lavoratori attiri quelli di maggiore qualità.

A buon intenditor…

– Determina canali e budget di spesa

Molti albergatori non trovano personale perché non lo cercano sui canali giusti.

Molti si limitano a scrivere un annuncio sui propri social, o lo cercano su canali specializzati di Facebook, o tramite l’associazione albergatori.

Tutti canali giusti. Ma se non bastano devi trovarne altri. A volte a pagamento. Quanto sei disposto a spendere per trovare dei membri del tuo staff? E quanto per trovare dell’OTTIMO staff?

2. SELEZIONE = Ohibò, hai ricevuto dei fogli con su scritto CV? E mo’ che si fa?

– Definisci le tempistiche

Quando l’annuncio deve essere pronto? Quando deve essere pubblicato? Quando contattare i candidati? Quando fare i colloqui? Quando la decisione su chi scegliere?

Non rimanere incastrato nella giostra del “tanto c’è tempo, tanto c’è tempo, oh mio Dio è tardi!”. Se definisci bene le tempistiche riesci anche a gestire i tuoi sforzi, l’ansia e il risultato.

Trucchetto: parti dalla fine. In che data quel ruolo deve iniziare a lavorare? Quindi entro quando devo effettuare la scelta? Quindi entro quando devo fare i colloqui?

– Chiarisci(ti) come si svolgeranno i colloqui

Ho fatto dei colloqui con dei clienti albergatori. Quasi mai erano preparati. Non sapevano bene chi era il candidato e, peggio, non sapevano bene come presentare il proprio hotel e che domande fare.

Scriviti quali sono gli elementi importanti che vuoi tirare fuori da un colloquio e creati delle domande di conseguenza.

Deve parlare tedesco? Devi fargli delle domande in tedesco. Deve essere un problem solver? Sottoponigli un problema che hai avuto con un cliente e chiedigli come lo avrebbe risolto. Deve saper fare marketing? Fagli creare un calendario editoriale.

L’importante è che al colloquio sai quello che vuoi ottenere e come ottenerlo

– Comunica con chi non hai scelto

Lo ammetto. Sono caduto in questo errore anche io. E penso lo abbia fatto anche tu. Hai fatto i colloqui, hai scelto la persona, hai firmato il contratto…e gli altri? Quelli che non hai scelto?

Comunica anche con loro e digli che non sono stati selezionati. Perché? Loro ti rispetteranno di più e sapranno che possono mettersi a cercare altro. Tu guadagnerai il loro rispetto e se dovessi ricontattarli tra una settimana, un mese, un anno partirai da una posizione di forza.

Ah, un’altra cosa: punti bonus se gli dici anche PERCHÈ non sono stati selezionati

3. Sono andato un po’ lungo con i primi due momenti, il terzo te lo scrivo tra qualche giorno…stay tuned.

A presto!

Eugenio


Leave a comment

This website uses cookies to improve your web experience.
Home
Account
Cart
Search
Explore
Drag