Skip links
Explore
Drag

Quali Attività, Introdotte a Causa del Covid-19, Sono qui per Restare?

Buongiorno albergatore,

ogni tanto mi trovo a ragionare sui cambiamenti che questa epidemia ha portato e cerco di valutare quali rimarranno solo nei nostri ricordi e quali invece rimarranno con noi nel lungo termine.

Cosa resterà di questi anni venti?

Nuove tecnologie: riduzione del contatto personale e miglioramenti dell’esperienza per l’ospite

La pandemia ha accelerato l’adesione alle tecnologie da parte degli ospiti, dato che gli hotel di tutto il mondo hanno preso provvedimenti per ridurre al minimo tutti i possibili punti di contatto. Le app alberghiere più apprezzate del 2020 sono state quelle che permettono il il check-in online o contactless, la digitalizzazione dei menu o l’invio digitale delle richieste degli ospiti in camera.

L’investimento nella tecnologia per gli ospiti è qui per rimanere a lungo perché non solo fornisce efficienze, ma permette anche ai clienti di passare meno tempo ad aspettare e più tempo a godersi i servizi.

Cambiamenti nelle procedure di pulizia

Una delle deviazioni dalla norma intraprese immediatamente all’arrivo della pandemia è stata la strategia di tagliare le pulizie durante il soggiorno. Molti hotel negli Stati Uniti e in Europa sono passati a un modello di pulizia minima per ridurre l’esposizione sia degli ospiti che del personale a potenziale trasmissione del virus.

Tuttavia, non è sempre stato così semplice o un successo. Molti ospiti riferiscono che essere lasciati con una camera da letto che non viene rinfrescata quotidianamente toglie all’esperienza dell’hotel

Questa strategia garantisce la sicurezza, ma non necessariamente le aspettative degli ospiti, il risparmio sui costi o l’efficienza a conti fatti.

La misura e il modo in cui le pulizie rimarranno in vigore dipenderà da una serie di fattori tra cui l’economicità delle attività e un’intima conoscenza dell’ospite e di ciò che desidera.

Il più grande cambiamento? Il ruolo delle operazioni alberghiere

Una cosa certa è che l’housekeeping e la pulizia non sono più compiti di back-office. Se nel dicembre 2019 aveste detto che gli addetti alle pulizie diventeranno presto alcune delle persone più importanti, se non le più importanti, nelle attività alberghiere, non sono sicuro che la maggioranza delle persone vi avrebbe creduto.

Ora, con l’aderenza ai protocolli di pulizia che è il marchio di sicurezza di un hotel, sulla base del fatto che la salute e il benessere delle persone possono essere direttamente interessati, è sicuramente in primo piano. La domanda è se con il tempo si ridurrà.

Io non credo. C’è una nuova consapevolezza verso la pulizia e i punti di contatto che ci accompagnerà per molti anni a venire. Ma i vincitori saranno gli hotel che avranno il giusto equilibrio tra il personale dell’hotel e gli ospiti, consentendo un’interazione calda e senza soluzione di continuità – ma a distanza di sicurezza.

Questo articolo è stato scritto da me, ma è apparso la prima volta qui, sul blog di StudioRevenue.

This website uses cookies to improve your web experience.