Skip links

ecco la seconda parte su IL MODO per gestire il tuo personale

Ciao,

eccomi qua.

Com’è andata Pasqua?

Sei ancora stordito/a?

Allora ci penso io a finirti con questa email! 😂

Continuiamo con le nostre attività di gestione delle risorse umane.

Ti avevo scritto cosa fare nei punti 1 e 2, oggi vediamo il 3, 4 e 5.

3. ONBOARDING = La prima settimana è fondamentale

Hai trovato la persona giusta per il tuo team? Fantastico! Ma ora come la integri?

Non puoi certo metterla subito dietro al bancone e dirle “arrangiati!”. La prima settimana è importantissima per due motivi:

– Il nuovo membro del team impara un sacco di cose.

– Si crea un’idea di come sarà lavorare nel tuo hotel.

Questa prima impressione è quasi impossibile da cambiare, quindi deve essere positiva!

– Crea un piano dettagliato per la prima settimana.

La prima settimana è la più importante perché si impara di più e perché la persona nuova si crea la prima reale impressione di come sarà il lavoro lì.

Cosa imparerà il nuovo membro del team? Chi lo affiancherà? Quali informazioni gli servono?

Quindi crea un piano molto preciso, quasi ora per ora, di cosa farà questa persona nella prima settimana e fatti dare feedback su feedback su come sta andando

– Scegli i tutor giusti.

Non è solo importante cosa impara ma da chi impara.

Non tutti sono bravi a insegnare. Scegli persone competenti e con un buon metodo di insegnamento.

Tu sai chi sono, nel tuo team, le persone migliori a insegnare, o che hanno dei modi di lavorare che ti piacciono di più e vorresti che le trasmettessero al nuovo membro.

Organizzati in modo che siano queste persone ad affiancare e insegnare al nuovo membro del team.

Non lasciare le cose al caso.

– Prepara una brochure con le informazioni utili.

Sì, hai capito bene.

Regole dell’hotel, caratteristiche, procedure per gestire le problematiche.

Perché una brochure?

– Mostra professionalità.

– Aiuta il nuovo membro del team ad avere un riferimento.

– Lo fa sentire sicuro e a suo agio.

4. VALUTAZIONE = Valutazione: come farla bene e motivare il tuo team

Come fai a sapere se il tuo team sta lavorando bene?

Hai i dati economici e di qualità dell’hotel, ma i tuoi dipendenti? Come fanno a capire se stanno facendo un buon lavoro?

La chiave è la valutazione.

– Chiarisci COME e QUANDO vengono valutati

Cosa significa “fare un buon lavoro” nel tuo hotel? Quali criteri usi per valutare i tuoi dipendenti?

È fondamentale che le persone sappiano quali criteri (oggettivi, non soggettivi) usi per valutarli e quando vengono valutati.

Questi criteri e queste tempistiche sono parte fondamentale della loro crescita.

In più sono un forte incentivo per loro a fare o non fare certe attività e soprattutto COME farle.

– Definisci gli obiettivi PRIMA

Cosa ti aspetti da ogni membro del team? Quali obiettivi vuoi che raggiungano?

Nella tua testa forse gli obiettivi sono scontati ma le persone che lavorano con te hanno pensieri diversi da te.

Quindi sii chiaro sugli obiettivi che ti aspetti da ognuno di loro.

– Fai un meeting individuale con ogni membro del team.

Discuti con loro delle valutazioni, di cosa possono migliorare e come.

Perché è importante?

– Aiuta i tuoi dipendenti a capire cosa fare per migliorare.

– Li motiva a fare del loro meglio.

– Li fa sentire parte importante del team.

E poi è importantissimo per allineare gli obiettivi e capire gli ostacoli e le difficoltà.

E poi ti assicuro che incide moltissimo sulla soddisfazione e la voglia di rimanere a lavorare per te da parte delle persone.

5. FORMAZIONE e SVILUPPO = fai crescere le persone e queste faranno crescere te

Hai mai pensato che il tuo team sia il tuo miglior investimento?

Più i tuoi dipendenti sono competenti e motivati, più il tuo hotel avrà successo.

Ecco come fare crescere il tuo team:

– Crea dei piani di sviluppo personalizzati.

Per ogni membro del team, definisci:

a) Dove vuoi che arrivi.

b) Cosa vuoi che sappia fare.

Coinvolgi i tuoi dipendenti nella creazione dei piani.

Solo così saranno motivati a raggiungere gli obiettivi.

– Organizzati per tempo

Non ridurti all’ultimo momento per creare i piani di sviluppo e organizzare le formazioni e il training.

Idealmente tutto questo dovrebbe essere fatto PRIMA della (alta) stagione.

In questo modo le persone possono applicare subito in stagione quello che hanno imparato e hanno la freschezza mentale e fisica per assimilare i nuovi concetti.

E poi se ti organizzi per tempo riesci anche a fartela finanziare questa benedetta formazione, così non ti costa niente.

– Scegli il training on the job per i ruoli tecnici.

Imparare sul campo è:

a) Più efficace.

b) Più coinvolgente.

Esempi:

Formazione sul controllo di gestione per lo staff di cucina: il formatore va in cucina e crea piatti con le relative schede di costo.

Formazione sull’upselling per lo staff di front office: il formatore va in reception e fa le prove dal vivo.

Cosa ne pensi di tutte queste attività?

Non danno un po’ più di struttura al tuo modo di gestire le risorse umane?

Non credi siano un miglioramento delle tue modalità di gestione del tuo team?

So che è tanta roba, ma un passo alla volta si fa tutto.

E poi le problematiche con il personale che abbiamo vissuto negli ultimi anni sono destinate a rimanere.

Quindi gestirli meglio è qualcosa che DOVREMO fare, non credi?

Se però vuoi qualcosa di molto rapido che ti aiuti subito a migliorare

– la qualità delle persone che rispondono ai tuoi annunci di lavoro e

– che mettano più voglia alle persone di rimanere a lavorare con te

ti aiuto io con una microconsulenza GRATIS in videochiamata di un’ora.

È un sistema di gestione delle persone che ho creato io e che personalizzo sul tuo hotel.

Se vuoi prenotarti basta che rispondi a questa email scrivendo “consulenza” e ci organizziamo.

P.s: ti conviene sbrigarti perché la data ultima in cui faccio queste consulenze è venerdì 12 Aprile

A presto

Eugenio

Leave a comment

This website uses cookies to improve your web experience.
Home
Account
Cart
Search
Explore
Drag