Skip links

Ci Sono Due Tipi di Marketing

Ma quanti marketing!

Molto spesso quando si progettano, programmano e implementano attività di marketing ci focalizziamo su una metrica importantissima: il ROI, il ritorno sull’investimento.

Questo è fondamentale perché senza questo calcolo rischieremmo di effettuare una serie di attività che non portano risultati, sprecando così tempo e soldi.

Purtroppo però spesso ci si concentra troppo su un ROI immediato o di breve termine, dimenticando che molte campagne invece hanno un obiettivo di lungo termine.

Si ricerca il risultato immediato e questo provoca l’eliminazione di campagne che potenzialmente sono molto redditizie ma che inizierebbero a produrre risultati solo nel medio-lungo termine.

La questione del ROI

Il ROI si calcola dividendo i ricavi generati da una campagna per i costi sostenuti da quella campagna.

Molto semplicemente essendo il Return Of Investment, Ritorno sull’Investimento, basterà calcolare il rapporto tra l’utile generato da un investimento e il costo stesso di quell’investimento.

Il ROI di qualsiasi campagna quindi deve necessariamente essere positivo.

Il problema ricade però quando una campagna è focalizzata sull’aumento del valore del brand e sulle vendite di lungo periodo perché risulta difficile calcolare quello che è il ricavo generato.

In questi casi dobbiamo fare il possibile per riuscire a dare un numero all’aumento di valore del marchio.

Che sia in termini di esposizione, visite al sito o altro

E questo ci permetterà di calcolare il ROI della campagna.

Due tipi di Marketing

Ecco quindi spiegati i due diversi tipi di marketing che possiamo trovare:

– un marketing di breve periodo con orientamento verso la conversione immediata e il focus sull’avere subito un ROI positivo

– un marketing di lungo periodo, che lavora sul brand dell’hotel, cerca di far percepire i vantaggi generali della struttura e di chi vi lavora e un ROI che potenzialmente può rimanere negativo anche a lungo

Conversione Immediata

Le attività di marketing di breve termine hanno l’obiettivo di convertire immediatamente lo sforzo economico in vendita.

Esempi classici di attività di questo tipo includono Google AdWords, pubblicità social diretta a una promozione, offerta o pacchetto, offerte speciali effettuate su portali o su siti specializzati, QR code offline che indirizzano a una pagina di vendita, campagne DEM (Direct E-mail Marketing).

Tutte queste attività dirigono l’utente direttamente all’acquisto di un soggiorno e presuppongono una conoscenza precedente dell’utente della nostra struttura per generare una conversione.

Branding

Le attività di marketing con focus sul lungo termine hanno invece l’obiettivo di creare conoscenza dell’hotel e quindi di far rimanere la struttura “top of mind” nella mente del viaggiatore.

In pratica l’obiettivo, quando l’utente pensa a una vacanza, è quello di essere la prima struttura che gli viene in mente e di conseguenza che fa entrare nella lista dei possibili hotel in cui soggiornare.

Si cerca quindi di lavorare sui valori, i princìpi e tutti gli elementi di differenziazione dell’hotel, che lo distinguono dalla concorrenza.

Rientrano in questo tipo di marketing tutte le attività prolungate effettuate sul proprio blog, i contenuti video pubblicati sui social, ma anche le partecipazioni a eventi vari, fiere, etc.

Conclusione

Per una corretta e completa attività di marketing del proprio hotel bisogna prendere in considerazione sia attività di marketing di breve termine, che abbiano l’obiettivo di convertire i potenziali clienti in clienti veri e propri, sia attività di lungo termine, che abbiano l’obiettivo di far conoscere e comprendere il brand dell’hotel, di valorizzarlo e renderlo riconoscibile e di valore.

Effettuare solo attività di breve termine porta a conversioni e prenotazioni ma nel momento in cui si interrompono gli investimenti si prosciugano anche i risultati.

Effettuare solo attività di lungo termine porta a maggior valore del brand e maggiori vendite dirette nel futuro ma si rischia di non avere conversioni e vendite nel breve termine.

E’ quindi fondamentale bilanciare i due e misurare i risultati che vengono man mano raggiunti.

Iscriviti alla newsletter

Ricevi questi articoli ogni settimana direttamente via email – NO SPAM

    This website uses cookies to improve your web experience.